Cnh acquista Raven: verso l’agricoltura di precisione

L’azienda Cnh acquista Raven e punta all’agricoltura di precisione. Grazie al primato statunitense da parte di Raven Industries nelle tecnologie agricole di precisione autonoma, Cnh Industrial ricerca un aumento potenziale dell’attività.

L’acquisizione di Raven Indutries verrà ufficializzata nell’ultimo trimestre del 2021 per un valore complessivo di 2,1 miliardi di dollari.

Agricoltura di precisione: acquisto strategico di Cnh Industrial

Come dichiarato da Scott Wine, CEO di Cnh Industrial:

L’agricoltura di precisione e quella autonoma sono elementi fondamentali nella nostra strategia per sostenere i nostri clienti agricoli nel raggiungimento di una sempre maggiore produttività e per sbloccare l’autentico potenziale delle loro attività. […] Questa acquisizione sottolinea il nostro impegno a potenziare il nostro portfolio nel Precision Farming ed è in linea con la nostra strategia di trasformazione digitale.

L’unione tra le tecnologie di Raven e la robusta gamma prodotto, esistente e futura, di Cnh Industrial offrirà ai nostri clienti le più moderne novità nell’ambito delle tecnologie connesse, consentendo loro di essere più produttivi ed efficienti”.

Precision Farming: cos’è e quali sono i vantaggi offerti

Con agricoltura di precisione si intendono una serie di strumenti volti all’ottimizzazione di produttività e di qualità del suolo attraverso interventi mirati e tecnologie all’avanguardia.
Infatti, grazie agli strumenti impiegati, è possibile agire esattamente nel momento opportuno, rispondendo precisamente alle necessità di una determinata area.

I vantaggi dell’agricoltura di precisione sono molteplici:

  • per le aziende agricole: le quali possono ottimizzare sforzi e risorse, ridurre consumi e sprechi e soprattutto aumentare la produttività del terreno;
  • per l’ambiente: riducendo gli sprechi di fertilizzanti e composti chimici ne consegue una riduzione delle emissioni che causano l’effetto serra.

Azioni strategiche di Cnh Industrial

Si tratta della più grande operazione fatta da Cnh fin dalla sua fondazione nel 2013, ma non l’unica in prospettiva espansionistica. Infatti, il Gruppo ha nominato un nuovo CEO, Gerrit Marx, che assumerà il controllo della futura società On-Highway. Quest’ultima, secondo le stime, dovrebbe iniziare ad essere operativa verso la fine del 2022.

Per di più, oltre ad aver investito nel mondo dell’agricoltura per incrementare competenze e know-how che vadano a posizionarsi un passo avanti sul panorama economico, l’azienda ha stretto accordi industriali con Nikola Motor Company. Anche in questo caso a sfondo strategico, con lo scopo di accrescere lo sviluppo industriale del truck a trazione elettrica. In particolare, per consentire all’azienda di posizionarsi nel mercato statunitense e sudamericano assieme ai brand concorrenti.

Registrati alla newsletter