Mercati emergenti, i 5 paesi in ascesa

Una nazione è considerata tra i mercati emergenti quando ha una classe media considerevole e in crescita, una rapida crescita economica e un contributo considerevole e crescente alla produzione globale. Ha anche un ritmo rapido di espansione tecnologica e investimenti.

Per molti, il sottosettore degli investimenti internazionali dei mercati emergenti era in precedenza un’oscura area di studio. Questi paesi in rapido sviluppo stanno assumendo un ruolo sempre più importante nel sistema economico globale. Sorprendentemente, negli ultimi anni più della metà dell’espansione dell’economia globale è venuta dai mercati emergenti.

Chiamiamo le economie dei paesi che stanno passando dallo sviluppo ai mercati emergenti sviluppati (ME). I paesi vengono valutati utilizzando un’ampia gamma di metriche socioeconomiche, come la profondità dei loro mercati del debito e azionari e l’efficacia dei loro mercati. Senza ulteriori indugi, diamo un’occhiata ai principali mercati emergenti del mondo.

Ecco i principali mercati emergenti attualmente secondo le valutazioni.

1. Brasile

L’economia del Brasile si è espansa a un ritmo rapido del 7,5% all’anno nei primi anni del 2010. Tuttavia, il tasso di crescita è rallentato ed è diventato negativo nel 2016 al -3,5%. Ciò è dovuto all’incertezza politica e alle sanzioni commerciali. Anche i livelli di reddito e povertà del Brasile sono aumentati significativamente tra il 2003 e il 2014, ma dal 2015 i progressi sono rallentati a causa della diminuzione dell’attività economica.

L’economia brasiliana ha subito un duro colpo negli ultimi anni a causa dell’instabilità politica brasiliana e della diminuzione della spesa pubblica. Tuttavia, il futuro del paese sembra luminoso. L’economia nazionale è cresciuta dello 0,6% nel 2019 e si prevede che questa crescita, che dipende da materie prime agricole come caffè e soia, sarà sostenuta dallo sviluppo infrastrutturale e dagli investimenti esteri.

2. Russia

Secondo il prodotto interno lordo, la Russia è la dodicesima economia più grande del pianeta. Gli effetti economici del passaggio del paese dal comunismo al capitalismo sono drammatici. Fino alla sua flessione nel 2015, il mercato azionario russo è stato uno dei migliori al mondo grazie al boom globale delle materie prime.

Nel 2017, la crescita del PIL in Russia ha raggiunto l’1,5%, segnando l’inizio di un’inversione di tendenza. Tuttavia, l’economia russa è andata in tilt dopo che la Russia ha invaso l’Ucraina nel febbraio 2022. La comunità internazionale ha risposto schiaffeggiando il paese con severe sanzioni economiche e commerciali.

3. Cina

Pur essendo la seconda economia mondiale, da oltre 25 anni la Cina è stata inclusa tra i mercati emergenti. L’aumento del sistema statale e l’aumento dei rischi finanziari hanno contribuito alla recessione economica della Cina nell’ultimo decennio, dopo che aveva registrato una crescita massiccia negli anni ’90 e 2000.

Con l’aumento della domanda interna e internazionale di beni cinesi, il tasso di crescita del paese è aumentato nel 2017 al 6,9%, il livello più alto dal 2010. Sebbene le politiche di riduzione dell’indebitamento finanziario di Pechino intendessero ridurre il debito, la crescita della Cina è rallentata nuovamente nel 2018 a causa della crescente guerra commerciale con gli Stati Uniti.

Il sentimento del mercato nei confronti degli investimenti cinesi e dello yuan ha subito un duro colpo a causa delle preoccupazioni per le tensioni commerciali, ma si prevede che l’economia cinese cresca ancora del 6,2% quest’anno.

4. India

L’India ha la settima economia più grande del mondo e si colloca al terzo posto tra i mercati emergenti. Dopo aver promulgato l’apertura commerciale e altre significative riforme economiche nel 1991, l’India si è affermata saldamente come mercato emergente. Il PIL indiano è cresciuto a un ritmo vertiginoso ultimamente. Nel decennio precedente, era in media del 7,1%, anche se questo numero ha oscillato a causa di disordini politici e riforme economiche.

La crescita delle esportazioni e degli investimenti esteri sono stati fattori primari nello sviluppo dei settori manifatturiero e dei servizi dell’India, che hanno contribuito in modo significativo allo sviluppo economico complessivo del paese nel tempo. La produttività del capitale e del lavoro sono entrambe in aumento in India a seguito dello sviluppo tecnologico e delle riforme educative. Insieme alla Cina, l’India è attualmente un importante mercato emergente.

5. Messico

Uno dei mercati emergenti in più rapida crescita, il Messico ha attirato un notevole interesse da parte dei finanziatori. L’economia del paese è la seconda più grande dell’America Latina e la tredicesima più grande del mondo. Nonostante un rallentamento della crescita durante la recessione globale, il Messico ha visto il suo PIL salire da 1,07 trilioni di dollari nel 2016 a quasi 1,2 trilioni di dollari nel 2018 su base annua.

Il peso e il mercato azionario messicano seguono entrambi da vicino il valore del dollaro USA a causa della dipendenza del Messico dalle esportazioni verso quel paese. Il costo delle materie prime è diminuito ei mercati globali sono stati volatili, ma le previsioni per il paese sono ottimistiche.

Mercati emergenti, crescita infinita?

Aumentano le prospettive ottimistiche sul futuro dei mercati emergenti. Tuttavia, la diffidenza degli investitori è ancora il risultato degli aumenti dei tassi d’interesse negli Stati Uniti da parte della Federal Reserve, che hanno portato alla stretta politica delle banche centrali dei mercati emergenti. Ciò potrebbe ostacolare l’espansione. Per i mercati emergenti, un altro anno di rialzi dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve potrebbe essere catastrofico.

Qualsiasi escalation delle tensioni tra Stati Uniti e Cina potrebbe avere un impatto negativo sull’economia e sulle catene di approvvigionamento dei prodotti in tutto il mondo, quindi è probabile che la guerra commerciale sarà un importante punto di discussione.

Gli investitori dovrebbero riflettere attentamente su come i colloqui commerciali influenzeranno il loro portafoglio nel suo insieme prima di piazzare grandi scommesse quest’anno.

Leggi anche...
Le Fonti - World Excellence TV
Imprese d'Eccellenza
Enel Logo
ING Direct Logo
Continental Logo
Bottega Veneta Logo
Vodafone Logo
UBI Banca Logo
Pfizer Logo
Philip Morris Logo
Scarpe & Scarpe Logo
Falck Renewables Logo
Brand, Innovazione ed Etica nel Business
World-Excellence Brand Innovazione
World Excellence – Speciale Franchising Immobiliare
World-Excellence-Speciale-Franchising-Immobiliare
Le Fonti Awards 2021
World Excellence – Dicembre 2020
World-Excellence-2020
Non sono state trovate riviste
Rimani aggiornato
I più recenti
Mercati emergenti, i 5 paesi in ascesa
PLC-City: Leader nell’integrazione di sistemi per l’Automazione Industriale
Energy Drive prosegue il suo percorso verso la sostenibilità ambientale
Le Fonti Innovation Awards

ACCESSO NEGATO

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti l’ambito economico e di impresa.