I 10 maggiori paesi esportatori a livello globale

Le esportazioni sono beni o servizi prodotti in un paese e venduti ad un altro paese. Questa relazione commerciale definisce se un prodotto è considerato un’importazione o un’esportazione, a seconda della prospettiva del paese di origine o di destinazione.

Il paese esportatore produce e vende beni o servizi (esportazioni), mentre il paese importatore acquista e riceve questi prodotti (importazioni).

Importanza delle esportazioni in un’economia

Le esportazioni svolgono un ruolo vitale nell’economia di un paese fornendo accesso a un mercato globale, espandendo potenziali basi di clienti per i produttori e contribuendo alla diplomazia internazionale e alle iniziative di politica estera.

I governi spesso danno priorità alle esportazioni rispetto alle importazioni a causa dei benefici economici che apportano, tra cui la creazione di posti di lavoro, l’aumento dei salari, il miglioramento del tenore di vita e l’aumento delle riserve di valuta estera e della liquidità.

Infatti, i governi attuano politiche per incoraggiare le esportazioni e ridurre le importazioni. Possono imporre protezioni commerciali come tariffe sui beni importati per aumentare i prezzi e sostenere le industrie nazionali. Al contrario, i paesi negoziano accordi commerciali per ridurre le barriere commerciali come le tariffe, favorendo relazioni commerciali reciprocamente vantaggiose tra le nazioni.

Principali paesi esportatori del mondo

Sulla base dei dati della Banca Mondiale 2020, i principali paesi esportatori in valore includono:

Cina

  • Esportazioni totali: 2,72 trilioni di dollari
  • Principali esportazioni: apparecchiature elettroniche, macchinari (apparecchiature radiotelevisive, computer, circuiti integrati, parti di macchine per ufficio, telefoni)

Stati Uniti

  • Esportazioni totali: 2,12 trilioni di dollari
  • Principali esportazioni: petrolio greggio e raffinato, circuiti integrati, prodotti farmaceutici, aerei e veicoli spaziali (comprese le parti)

Germania

  • Esportazioni totali: 1,67 trilioni di dollari
  • Principali esportazioni: automobili (BMW, Mercedes-Benz, Porsche, Audi, Volkswagen), prodotti farmaceutici (Bayer), aerei, macchinari, elettronica, prodotti chimici

Giappone

  • Esportazioni totali: 785,4 miliardi di dollari
  • Principali esportazioni: Automobili (Toyota, Honda, Nissan, Mazda, Suzuki), componenti di automobili, circuiti integrati, dispositivi elettronici (Nintendo, Panasonic, Sony)

Regno Unito

  • Esportazioni totali: 770,5 miliardi di dollari
  • Principali esportazioni: automobili (Bentley, Jaguar, Mini, Rolls-Royce), turbine a gas, oro, medicinali, superalcolici, petrolio greggio

Francia

  • Esportazioni totali: 733,2 miliardi di dollari
  • Principali esportazioni: aerei, prodotti farmaceutici, automobili, macchinari, cosmetici, beni di lusso

Olanda

  • Esportazioni totali: 711,5 miliardi di dollari
  • Principali esportazioni: macchinari e attrezzature, prodotti chimici, combustibili minerali, prodotti alimentari

Hong Kong

  • Esportazioni totali: 612,6 miliardi di dollari
  • Principali esportazioni: elettronica, tessile, abbigliamento, orologi, orologi, giocattoli

Singapore

  • Esportazioni totali: 599,2 miliardi di dollari
  • Principali esportazioni: macchinari e attrezzature, elettronica, prodotti farmaceutici, dispositivi medici, alimenti trasformati

Corea del Sud

  • Esportazioni totali: 596,9 miliardi di dollari
  • Principali esportazioni: semiconduttori, automobili, navi, prodotti petrolchimici, smartphone

Vantaggi del modello di import-export

Il modello di import-export consente ai paesi di accedere a beni e servizi che non sono prontamente disponibili a livello nazionale. Consente inoltre la specializzazione in prodotti che un paese può produrre in modo più efficiente o conveniente, sfruttando le risorse naturali e i vantaggi demografici per ottenere un vantaggio competitivo nel commercio internazionale.

Paesi come l’Arabia Saudita, ad esempio, con abbondanti riserve di petrolio, traggono notevoli benefici dall’esportazione di petrolio greggio a livello globale, il che sostiene la crescita economica e la prosperità.

Allo stesso modo, i paesi produttori di cacao come la Costa d’Avorio e la Malesia fanno affidamento sulle esportazioni per fornire cioccolato ai mercati di tutto il mondo, dimostrando l’impatto del commercio internazionale sullo sviluppo economico e sull’accesso dei consumatori ai beni.

Leggi anche: Quali sono i paesi con più riserve d’oro?

Leggi anche...
Imprese d'Eccellenza
Enel Logo
ING Direct Logo
Continental Logo
Bottega Veneta Logo
Vodafone Logo
UBI Banca Logo
Pfizer Logo
Philip Morris Logo
Scarpe & Scarpe Logo
Falck Renewables Logo
BMW Logo
I più recenti
EasyJet nomina Kenton Jarvis nuovo CEO dal 2025
Megalopoli del 2024: le 10 aree metropolitane più densamente popolate del pianeta
I 15 leader e capi di governo più ricchi al mondo
NTS Group: presente e futuro dell’elettronica di potenza
Sony annuncia due nuovi CEO per la guida di PlayStation

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti l’ambito economico e di impresa.