I 5 paesi economicamente più influenti del 2024

Alcuni paesi hanno cercato a lungo di esercitare e aumentare la propria influenza sulla scena globale, attraverso la potenza militare, l’abilità economica o l’impatto culturale. Questi sono i cinque principali paesi considerati economicamente più influenti a livello globale nel 2024.

Cina

  • PIL: $18.0 trilioni
  • PIL pro capite, PPA: $21,476
  • Popolazione: 1.41 miliardi

La Cina è stata una delle principali economie a più rapida crescita del mondo da quando l’ex leader Deng Xiaoping ha avviato le riforme nel 1978. Stato socialista monopartitico, la Cina da allora è passata dall’essere un’economia pianificata a un’economia basata sul mercato.

La rapida crescita dell’influenza globale della nazione ha portato anche a sfide all’estero. La Cina è stata oggetto di frequenti critiche – in particolare da parte degli Stati Uniti – per le sue politiche sui diritti umani.

La libertà politica rimane strettamente controllata e la Cina ha alcune delle restrizioni più severe al mondo sull’uso di Internet. La Cina si colloca regolarmente in fondo alle classifiche internazionali per la libertà dei media.

Stati Uniti d’America

  • PIL: $25.5 trilioni
  • PIL pro capite, PPA: $76,399
  • Popolazione: 333 milioni

Gli Stati Uniti d’America sono la potenza economica e militare più dominante al mondo. Allo stesso modo, la sua impronta culturale abbraccia tutto il mondo, guidata in gran parte dalla cultura popolare espressa nella musica, nei film e nella televisione.

Nonostante siano una potenza globale dominante, gli Stati Uniti devono ancora affrontare sfide interne, tra cui tensioni razziali, disuguaglianza di reddito e un elettorato sempre più polarizzato.

La sicurezza nazionale è una preoccupazione, così come lo è il debito contratto dalle guerre e dalle spese per l’invecchiamento della popolazione. Gli Stati Uniti sono al primo posto nel mondo sviluppato per numero di morti dovuti alle armi da fuoco.

Gli Stati Uniti assumono spesso un ruolo di primo piano nelle organizzazioni internazionali e sono stati una forza fondatrice di istituzioni come le Nazioni Unite, la NATO e la Banca Mondiale.

Regno Unito

  • PIL: $3,07 trilioni
  • PIL pro capite, PPA: $54.603
  • Popolazione: 67,0 milioni

Il Regno Unito è una nazione altamente sviluppata che esercita una notevole influenza economica, politica, scientifica e culturale a livello internazionale. L’influenza globale della nazione affonda le sue radici nell’Impero britannico che si formò durante l’era coloniale europea e raggiunse il suo apice all’inizio del XX secolo prima di intraprendere la decolonizzazione dopo la Seconda Guerra Mondiale.

La capitale, Londra, è un importante centro finanziario internazionale e una delle città più visitate al mondo. I settori bancario e turistico fanno parte di un settore dei servizi più ampio che alimenta gran parte della crescita economica della nazione.

Il Regno Unito è un membro permanente del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ed è membro delle principali organizzazioni internazionali tra cui l’Unione Europea, l’Organizzazione mondiale del commercio, la Banca mondiale, la NATO e il Gruppo dei 20.

Giappone

  • PIL: $4.23 miliardi
  • PIL pro capite, PPA: $45,573
  • Popolazione: 125 milioni

l Giappone, nazione con la terza economia più grande del mondo, si è ampiamente ripreso dall’interruzione della produzione causata dal terremoto del 2011 e dal disastro dello tsunami. Il paese è tra i maggiori produttori mondiali di autoveicoli, apparecchiature elettroniche e acciaio.

Il settore dei servizi costituisce la percentuale più alta dell’economia in termini di prodotto interno lordo e occupazione. Le crescenti tensioni con la Corea del Nord sul suo programma missilistico nucleare hanno indotto alcuni politici giapponesi a chiedere la modifica della costituzione pacifista del paese nel dopoguerra.

A livello nazionale, il Giappone è alle prese con le conseguenze economiche di avere la popolazione più anziana del mondo e di tassi di natalità in calo.

Emirati Arabi Uniti

  • PIL: $508 miliardi
  • PIL pro capite, PPA: $ 87.729
  • Popolazione: 9,44 milioni

Gli Emirati Arabi Uniti, o EAU, sono una federazione di sette emirati all’estremità sud-orientale della penisola arabica. Prima della scoperta del petrolio a metà del XX secolo, l’economia degli Emirati Arabi Uniti era basata principalmente sulla pesca e sull’industria delle perle.

Quando iniziarono le esportazioni di petrolio negli anni ’60, l’economia del paese si trasformò rapidamente. Oggi, secondo il World Factbook della CIA, il prodotto interno lordo pro capite degli Emirati Arabi Uniti è alla pari con quello delle principali nazioni dell’Europa occidentale. E il World Economic Forum ha nominato il paese l‘economia più competitiva del mondo arabo.

Gli Emirati Arabi Uniti sono noti per le sue due città più grandi, Dubai e Abu Dhabi, che attirano milioni di turisti ogni anno. Dubai, un centro commerciale regionale noto per i suoi eleganti grattacieli, ospita l’edificio più alto del mondo: il Burj Khalifa. Abu Dhabi è la sede del Consiglio Nazionale Federale e funge da capitale nazionale degli Emirati Arabi Uniti.

Leggi anche: I paesi con il migliore sistema di welfare: cosa hanno in comune

Leggi anche...
Imprese d'Eccellenza
Enel Logo
ING Direct Logo
Continental Logo
Bottega Veneta Logo
Vodafone Logo
UBI Banca Logo
Pfizer Logo
Philip Morris Logo
Scarpe & Scarpe Logo
Falck Renewables Logo
BMW Logo
EnergyDrive Logo
World Excellence – Sistemi PMI
WorldExcellence PMI
I più recenti
Classifica Forbes 2024, chi sono i più ricchi d’Italia?
Dario Locatelli nuovo CEO in Allianz Trade GCC
I paesi più democratici al mondo, ecco la classifica
DAZN potenzia la versione gratuita con la nomina della nuova CEO per la modalità Freemium
Elezioni USA, quanto costano? Ecco le più costose nella storia americana

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti l’ambito economico e di impresa.