Metaverso: più 10 mila posti di lavoro in Europa

Facebook investe in Europa per la creazione del metaverso, la piattaforma informatica del futuro. Si prospetta la crescita di 10 mila posti di lavoro in 5 anni.

Che cos’è il metaverso e perchè è importante?

Il metaverso è una realtà virtuale che ripropone il modo in cui si vive nel mondo fisico, unendo e facendo interagire tra di loro, una serie di tecnologie digitali quali videoconferenza, e-mail, giochi, live-streaming.

Il primo a parlarne fu lo scrittore statunitense Neal Stephenson nel 1992, dove descriveva tale realtà come un mondo virtuale condiviso, in cui ognuno veniva rappresentata tramite un avatar.

Lo scopo reale del metaverso, sarebbe quello di svolgere la propria vita quotidiana in digitale, come verrebbe svolta nel mondo reale. In altri termini; partecipare a meeting, eventi o spettacoli reali, ma tramite il proprio avatar.

Quali limiti ci sono?

La tecnologia presente ad oggi, non consente di sfruttare appieno il potenziale del metaverso tramite l’utilizzo dello smartphone. Questo poiché viene impiegata una connessione incapace di gestire flussi di dati sensibili in contemporanea. E’ questo uno dei motivi per cui numerose aziende sono interessate a finanziare lo sviluppo del 5G e perché no, addirittura del 6G.

Le aziende coinvolte: Facebook

Appare chiaro che il potenziale di questo nuovo sistema stia attirando l’attenzione dei colossi mondiali della tecnologia. Uno tra tutti Facebook, che si trova in prima linea con investimenti su diversi prodotti come Oculus, il sistema di realtà virtuale.

Ma non è tutto. Infatti, dalle recenti dichiarazioni, Facebook sta investendo in Europa proprio per la creazione del metaverso, che andrà a generare un flusso di 10 mila nuovi posti di lavoro in cinque anni.

La regione [Europa] sarà messa al centro dei nostri piani per aiutare a costruire il metaverso che ha il potenziale di aiutare a sbloccare l’accesso a nuove opportunità creative, sociali ed economiche”

Nick Clegg, Vice Presidente Global Affairs, e Javier Olivan, Vice Presidente Central Product Services.

Come sottolineano Clegg e Olivan, ricordando gli investimenti già messi in campo dalla società come “il laboratorio europeo di ricerca sull’Intelligenza Artificiale in Francia e la sede dei Facebook Reality Labs a Cork”:

“Questo investimento è un voto di fiducia nella forza dell’industria tecnologica europea e nel potenziale del talento tecnologico europeo. L’Europa è estremamente importante per Facebook. Una delle più urgenti priorità è quella di trovare ingegneri altamente specializzati, una campagna di reclutamento avverrà in tutta la regione”.

Registrati alla newsletter