Digital Riser Report 2021: Italia capofila

Un notevole processo di digitalizzazione quello italiano, che grazie ad investimenti ad hoc e good practices introdotte negli ultimi anni, si posiziona sul podio nel Digital Riser Report 2021 dell’European Center for digital Competitiveness.

Lo conferma arriva dal Digital Riser Report 2021 stilato dall’European Center for Digital Competitiveness della ESCP Business School. La classifica si basa su cambiamenti digitali, messi in pratica da 137 Paesi. Tra tutti, l’Italia, ha scalato le classifiche, dimostrandosi all’avanguardia in termini di competitività digitale. Infatti, oggi si classifica prima in Europa, seconda nel G7 (passando dall’ultimo al secondo gradino del podio) e ottava nel G20. In particolare, la valutazione svolta dalla ESCP BS, si basa su due parametri di importanza fondamentale: ecosistema e cultura del Paese.

Il trend mondiale

Se da un lato è la Cina ad essere il primo paese “Digital Riser” del G20 (seguita dall’Arabia Saudita), a livello G7, Canada, Italia e Francia sono quelli che si posizionano nel podio mondiale. Al contempo, nel periodo tra il 2018 e il 2020, risultava già evidente la perdita di posizioni da parte di altre superpotenze globali quali USA (-72 posizioni), Giappone (-190) e Germania (-176), in penultima posizione nel G7.

“Nonostante il campanello d’allarme della pandemia, il nostro rapporto evidenzia che le tecnologie digitali non sono ancora una priorità per molti governi [...]. Questo è sorprendente, poiché il modo in cui i governi gestiscono la transizione digitale delle loro economie determinerà in modo significativo quanto saranno competitivi e prosperi i loro Paesi nei decenni a venire”.

Philip Meissner, a capo del European Center for Digital Competitiveness presso la sede berlinese della Business School internazionale.

Inoltre, come ricordato da Christian Poensgen, risulta chiaro che l’Europa continui la trasformazione per una realtà sempre più digitale e che:

“i risultati, tuttavia, rivelano anche che il cambiamento può avvenire rapidamente con le giuste misure“.

L’Italia, prima del Digital Riser Report 2021

Quindi, come riportato precedentemente, da gennaio 2018 a dicembre 2020, Canada (+47), Italia (+34) e Francia (+28) sono i tre digital riser in ambito G7 che hanno guadagnato più posizioni in termini di competitività digitale nell’ultimo triennio.

Repubblica digitale e Italian startup act

A livello nazionale, in Italia vengono evidenziate due iniziative:

  • la Repubblica Digitale, lanciata in occasione di ForumPA 2019. Progetto che mette in campo iniziative di inclusione e formazione digitale, nonchè superamento del digital divide;
  • l’Italian Startup Act avviato nel 2019, per promuovere incentivi fiscali su investimenti e attività R&S;
  • il sostegno alla formazione a distanza, all’imprenditoria e all’innovazione, con investimenti mirati (nello specifico: blockchain, AI e internet of things).

Infatti, proprio per aver saputo utilizzare strumenti idonei ed opportunità, l’Italia è stata in grado di migliorare il proprio posizionamento nel G7 slittando dall’ultimo al secondo gradino.

Registrati alla newsletter