Expo 2030: Roma si candiderà

Il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, ripone grande fiducia nelle opportunità che l’Expo 2030 potrebbe aprire per la città capitolina. Un sondaggio Ipsos rivela che a sperare insieme al primo cittadino della Capitale ci sono la maggior parte degli italiani. Sette su dieci degli intervistati, infatti, tifano perché l’Esposizione Universale del 2030 abbia luogo nella Città Eterna. L’auspicio principale è di replicare l’effetto Expo 2015 che la fiera ebbe sulla rinascita di Milano, oggi considerata la città più moderna e proiettata nel futuro nel panorama italiano.

Lo scorso 21 luglio si sono tenuti gli Stati Generali, evento al quale hanno partecipato accademici, politici, imprenditori e media. Si è trattato di una tappa fondamentale per l’ascolto delle esigenze del territorio e dell’intero Paese. Nel frattempo c’è grande attesa per la definizione del dossier di candidatura che il Comitato promotore sta mettendo appunto. La consegna è prevista per il 7 settembre.

Expo 2030: la grande occasione per il Sistema Paese

All’interno del Campidoglio, i rappresentanti delle istituzioni nazionali e locali hanno ribadito l’importanza di portare un evento dal richiamo internazionale quale è l’Esposizione Universale. Il sottosegretario al Ministero degli Affari Esteri, Benedetto Della Vedova, ha definito l’Expo un “possibile trampolino da lancio, per Roma come per l’Italia intera. Crediamo che la candidatura della Capitale a Expo 2030 sia una questione che riguarda tutto il Paese. Deve coinvolgere le migliori energie. Vogliamo diventare parte attiva di questa sfida. Siamo consapevoli della competizione che attende l’Urbe. Puntiamo sulla capacità evocativa di Roma e puntiamo sulla forza del tema, a partire dalla sostenibilità urbana. Come Farnesina siamo impegnatissimi, è una grande opportunità per tutta l’Italia.

In contemporanea, hanno avuto inizio i cinque tavoli tematici, durante i quali sono emerse riflessioni e proposte per analizzare da un lato le criticità (più o meno evidenti) e dall’altro lato per trovare soluzioni concrete capaci di traghettare Roma verso le sfide future.

Registrati alla newsletter