2024, anno elettorale record con 76 paesi alle urne: ecco le elezioni più cruciali

Il 2024 si preannuncia come l’anno più elettorale di sempre, con oltre 50 elezioni che si terranno in varie parti del mondo. In queste consultazioni democratiche, ben 76 paesi vedranno i propri cittadini recarsi alle urne, per un totale di 2 miliardi di elettori coinvolti. Ecco dove si terranno le elezioni più cruciali.

Le elezioni più cruciali del 2024

Nel panorama geopolitico globale, numerose nazioni chiave si preparano per importanti elezioni. Tra queste troviamo gli Stati Uniti, l’India, l’Indonesia, la Bielorussia, l’Iran, la Russia, Taiwan e il Regno Unito.

Secondo quanto riportato dall’Economist, su 71 paesi inclusi nel Democracy Index, solamente 43 avranno elezioni pienamente libere e democratiche.

Tra questi vi sono i 27 stati dell’Unione Europea, mentre gli altri 28 non soddisfano i requisiti necessari per considerare le votazioni veramente libere e giuste. Ad esempio, in nazioni come il Bangladesh, il governo ha avviato una campagna d’attacco contro il premio Nobel per l’economia Mohammad Yunus. Anche in paesi come il Pakistan, si osservano regimi che combinano elementi di democrazia e autoritarismo.

Tuttavia, è soprattutto in Russia e in Iran che si riscontra un regime autoritario, con la rielezione di Vladimir Putin in Russia considerata una certezza, e l’Iran che esercita influenza politica ed economica su gruppi in conflitto in Medio Oriente.

Russia

La Russia si prepara a un potenziale prolungamento del mandato di Vladimir Putin fino al 2030, con un’elezione prevista tra il 15 e il 17 marzo. Putin ha dominato la scena politica russa come presidente per gran parte degli ultimi vent’anni, con una breve interruzione come primo ministro.

La sua leadership sembra destinata a continuare, poiché la Costituzione non impedisce ulteriori candidature fino al 2036 e non ci sono sfidanti credibili in vista. Anche se una trentina di nomi potrebbero essere presenti nelle elezioni per mantenere una parvenza di democrazia, le vere minacce vengono escluse dalla competizione, come nel caso della pacifista Ekaterina Duntsova.

Il principale oppositore inoltre, Alexei Navalny, è recentemente deceduto nel carcere siberiano di massima sicurezza dove era detenuto, in circostanze sospette e ancora da chiarire.

India

In India, le elezioni generali si terranno tra aprile e maggio, con il primo ministro Narendra Modi che cerca il suo terzo mandato consecutivo. Modi e il suo partito, il Bharatiya Janata Party (BJP), continuano a godere di un ampio sostegno, nonostante le crescenti tensioni legate al nazionalismo indù e i successi economici contrastati.

Messico

In Messico, due donne, Claudia Sheinbaum e Xóchitl Gálvez, si contendono la presidenza il 2 giugno, cercando di succedere al presidente Andrés Manuel López Obrador. Sheinbaum, sostenuta dalla coalizione di López Obrador, è in vantaggio nei sondaggi rispetto a Gálvez, candidata dell’opposizione.

Con quasi 100 milioni di elettori chiamati a votare, il nuovo leader dovrà affrontare sfide significative legate alla violenza del narcotraffico, alla corruzione e alla migrazione verso gli Stati Uniti.

Unione Europea

Nell’Unione Europea, le elezioni parlamentari si terranno dal 6 al 9 giugno, con l’ascesa delle forze euroscettiche o sovraniste come previsione. Tuttavia, risultati contrastanti in vari paesi, come Spagna, Polonia e Paesi Bassi, complicano le tendenze generali.

Stati Uniti

Negli Stati Uniti, le elezioni presidenziali del 5 novembre rappresentano una sfida cruciale, con il presidente uscente, il democratico Joe Biden, che si scontra con l’ex presidente Donald Trump, ora candidato repubblicano.

Una vittoria di Trump potrebbe portare a decisioni tumultuose a livello nazionale e internazionale, con implicazioni significative per questioni globali come i conflitti in Ucraina e Medio Oriente, i rapporti con l’Unione Europea e le politiche ambientali.

Leggi anche: Elezioni USA 2024: chi sono i candidati, quando si vota e come funziona

Leggi anche...
Imprese d'Eccellenza
Enel Logo
ING Direct Logo
Continental Logo
Bottega Veneta Logo
Vodafone Logo
UBI Banca Logo
Pfizer Logo
Philip Morris Logo
Scarpe & Scarpe Logo
Falck Renewables Logo
World Excellence – Sistemi PMI
WorldExcellence PMI
I più recenti
Classifica Forbes 2024, chi sono i più ricchi d’Italia?
Dario Locatelli nuovo CEO in Allianz Trade GCC
I paesi più democratici al mondo, ecco la classifica
DAZN potenzia la versione gratuita con la nomina della nuova CEO per la modalità Freemium
Elezioni USA, quanto costano? Ecco le più costose nella storia americana

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti l’ambito economico e di impresa.